LA STORIA “LUPESCA” DI ROMEO E GIULIETTA

Come nel dramma di Shakespeare,putroppo anche le vicende in natura non sempre hanno un lieto fine.
E’ questo il caso del lupo Slavc e della sua Giulietta, sui Monti Lessini Veronesi. La speranza è che l’esemplare femmina, trovato morto lo scorso 12 agosto, non sia la lupa italica che era stata fotografata insieme al lupo proveniente dalla Slovenia.

Chissà ora se il suo partner, Slavc, che lo scorso inverno si è spontaneamente stabilito sull’altipiano veronese dopo aver percorso migliaia di chilometri, abbandonerà il Parco Naturale Regionale della Lessinia. È stata disposta l’autopsia per
appurare le cause della morte della lupa “Giulietta”.È stata disposta l’autopsia per appurare le cause della morte della lupa “Giulietta”. Tra le ipotesi c’è anche quella, terribile, dell’avvelenamento.

Sull’altipiano veronese il grande carnivoro era assente addirittura da 130 anni e, tra paura e curiosità, vi ha fatto ritorno in maniera spontanea lo scorso inverno. Abituato a percorrere centinaia di chilometri ogni giorno, il giovane lupo (battezzato con il nome Slavc dai ricercatori che ne seguono le tracce fin dalla sua nascita) si è allontanato dalla Slovenia nel luglio del 2011 per andare alla ricerca di un territorio più ospitale e di una partner con la quale creare un nuovo branco. I suoi spostamenti sono stati seguiti, passo dopo passo e in tempo reale, grazie alla presenza di un radiocollare con Gps il cui segnale è monitorato costantemente da un team di esperti dell’Università di Lubiana.

Nel Veronese, il carnivoro è arrivato all’inizio di marzo di quest’anno, prediligendo gli alti pascoli dei Monti Lessini e in particolare la Val di Ronchi, complice la presenza (confermata poi dall’analisi delle tracce biologicherinvenute nella zona)di una femmina di lupo. Questo incontro tra la specie italica e slovena è stato definitodagli esperti come eccezionale, per la possibilità di assistere alla formazione di un branco stabile nella montagna veronese.


 

Posted by 28 agosto 2012 Leave a comment Category: Foto Art

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »